exhibition

La mostra si snoda attraverso le principali forme comunicative del reportage. Scrittura, con Silvana Arbia (Corte Penale Internazionale) e il suo ultimo lavoro “Mentre il mondo stava a guardare. Vittime, carnefici e crimini internazionali: le battaglie di una donna magistrato nel nome della giustizia”, pubblicato da Strade Blu – Mondadori ne novembre 2011 (Premio Carlo Levi 2012). E ovviamente fotografia e video. Molti i professionisti presenti.

Nella sezione “fotografia” Majid Saeedi, Javier Arcenillas, Michelle Frankfurter, Anthony Karen, James Whitlow Delano, Enrico Bossan, Alex Masi, Issa Touma, Andrea Pistolesi, Svetlana Bachevanova, Maxim Dondyuk, Enea Discepoli, Leonardo Autera, Kev Ryan.

Nella sezione video importanti professionisti del video-giornalismo come Amedeo Ricucci, Paulo ColangeliRita Rocca, ma anche Sabri Najafi e il suo lavoro sulle donne e le carceri iraniane, e infine due lavori sulla Basilicata. Quello di Cristina Fratelloni che ha collaborato con Ricucci e la Rai in diverse occasioni e che arriva al Photo REPORT Age con il suo “La morte di Raffaele Ciriello”, fotoreporter lucano ucciso a 42 anni in Palestina da una raffica di mitra mentre documentava la seconda intifada. E il reportage-inchiesta “Amara Lucania” di Andrea Spartaco, freelance lucano che dal 2008 lavora in Basilicata sul tema ambientale.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: